Eventi Realizzati 2013 - Occhio Blu Anna Cenerini Bova

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Eventi Realizzati 2013

Cosa Facciamo

EVENTI REALIZZATI SUDDIVISI PER ANNI

Anno 2013

Anno 2014

Anno 2015

Anno 2016

Anno 2017

Anno 2018

Anno 2019


Queste sono le iniziative portate a termine nel 2013
Eventi

Occhio Blu
Anna Cenerini Bova

 

Sostieni l'Associazione

Riunione del gruppo "Oltre il Ponte" del 14 dicembre 2013

Il giorno 14 dicembre 2013 si è tenuta a Milano la riunione trimestrale del gruppo "Oltre il Ponte" coordinato dall'Associazione "Occhio Blu-Anna Cenerini Bova" Il gruppo ha verificato il positivo sviluppo organizzativo delle iniziative avviate nella precedente riunione di settembre in tema di promozione dell'insegnamento della lingua albanese ,di varo di un premio per la poesia, di istituzione di un premio alla personalitá che più si è distinta nella promozione della cultura albanese. Quanto alla creazione di una rete di imprenditori si è deciso di soprassedere ad una iniziativa autonoma del gruppo in questa direzione, e invece di promuovere rapporti di collaborazione con reti di imprenditori che eventualmente dovessero crearsi  nel prossimo futuro.

Nuove iniziative sono state illustrate e hanno trovato una accoglienza favorevole: la promozione, proposta dal Centro Culturale Albanese di Torino, di una guida di turismo culturale, edita da Morellini Editore, autori Benko Gjata e Vietti;  la promozione in Italia, proposta dal precedente Centro di Torino, del sito archeologico illirico di Seltza; il varo di una iniziativa fotografica composita sul tema "L'Itala vista dagli albanesi" (concorso e mostra), proposta da occhio Blu, rappresentazioni
teatrali della compagnia Ayon, proposte da Occhio Blu; il lancio, sulla falsariga del progetto di promozione e sostegno del sito di Seltza, di una campagna "Oltre il ponte adotta un sito archeologico " proposta da Occhio Blu, con cui ciascuna associazione si impegna a sviluppare una azione promozionale per un diverso specifico sito archeologico.

Il gruppo si è altresì concentrato su iniziative dirette ad una maggiore coesione federativa, decidendo l'individuazione di un logo comune, la partecipazione  di tutte le associazioni con proprio logo alle iniziative realizzate da ciascuna, l'espansione di "
Oltre il ponte" con l'adesione di un'associazione Arberehe e di una seconda residente nel Sud d'Italia, la  realizzazione di un sito comune.

Le associazioni si sono riservate di darsi reciproca comunicazione delle rispettive programmazioni per il 2014, che confluiranno in un elenco comune.  Da prime previsioni  si attende che il sistema di "Oltre il Ponte" produca nel prossimo anno all'incirca 100 eventi, con il logo di tutte le Associazioni federate. Si tratta di una stima che da sola evidenzierebbe la grande forza di promozione che potrebbe acquisire il gruppo "Oltre il Ponte" in Italia".

La scuola incontra l’Albania




Dopo gli incontri con la scuola primaria  a Roma e il liceo classico a L’Aquila (v. Newsletter precedenti) che hanno rafforzato la convinzione di quanto sia importante diffondere una conoscenza corretta dell’Albania tra le giovani e giovanissime generazioni, gli incontri con le scuole sono continuati con la scuola media Winkelmann di Roma.
Gli incontri hanno l’obiettivo di educare alla convivenza costruttiva , all’ascolto reciproco, alla cooperazione tra studenti (v. Circolare Min.205 26-7- 90) e di diffondere una corretta immagine dell’Albania secondo la nostra mission.

Nelle prime settimane di novembre 2013 si sono tenuti i primi quattro incontri del progetto "Incontro con l’Albania" organizzati dall’associazione Occhio Blu Anna Cenerini Bova. Gli obiettivi del progetto sono la diffusione della conoscenza dell’Albania e l’educazione alla convivenza costruttiva (v. Circolare Min.205 26-7-’90) nelle scuole italiane attraverso la valorizzazione della cultura albanese. Le prime classi incontrate sono state una quinta ed una quarta della scuola primaria Pistelli di Roma. Gli incontri sono stati  condotti da Annarosa Iraldo  con l’aiuto di Eliza Cioba  socia albanese,  in presenza e con la collaborazione dell’insegnante della classe.
L’accoglienza da parte della dirigente, della presidente del consiglio di istituto e delle docenti  ha aperto la strada all’incontro con gli alunni che hanno risposto alle proposte con entusiasmo oltre le aspettative. Gli argomenti trattati hanno riguardato i luoghi, l’arte, le religioni, la storia, l’emigrazione, i rapporti con l'Europa, le  leggende e hanno suscitato reazioni di sincero e vivace interesse.
Dall’elaborazione finale delle informazioni da parte degli studenti emerge un quadro articolato che conferma quanto sia importante gettare il seme di una corretta  immagine dell’Albania nelle nuove generazioni.


Presentazione del libro di Aldo Renato Terrusi

L'11 novembre 2013 si è svolta nella Sala piccola della Protomoteca del Campidoglio la presentazione del volume, in lingua albanese, del nostro socio Aldo Terrusi "Brenga ime shqiptare" (il mio magone albanese), già edito in italiano da Besa. L'evento, organizzato con la collaborazione dell'Ambasciata di Albania, del Comune di Roma e dell'Associazione Occhio Blu - Anna Cenerini Bova,  ha visto la partecipazione dell'Ambasciatore d'Albania, Neritan Çeka, del Presidente di Occhio Blu, Ambasciatore Mario Bova, dello scrittore albanese Eujen Merlika,del Direttore dell'Istituto  degli ex perseguitati politici e, dell'autore, Aldo Terrusi.
I relatori hanno sottolineato i caratteri salienti del Diario, in particolare il suo valore di testimonianza storica sul periodo della guerra nello scenario albanese, sul regime comunista, e sul profilo del Dittatore, Enver Hoxha. La grande importanza  dell'opera, anche per il suo valore narrativo e per la sua profonda umanità, è stata pienamente condivisa. L'Amb. Çeka ha ricordato l'attenzione del suo Governo alla questione del reperimento della salma di Giuseppe Terrusi, deceduto nel carcere di Burrel, dove era stato ingiustamente recluso, e ha espresso la sua fiducia nella possibilità che le ricerche abbiano buon esito. L'Amb. Bova ha auspicato che i rapidi progressi dell'Albania nell'adozione  di codici di valore occidentali ed europei favoriscano un impegno più incisivo delle autorità  di Tirana nella ricerca della salma di Giuseppe Terrusi.

Presentazione della nuova guida turistica dell’Albania

Il 23 ottobre 2013, presso la libreria Arion del Palazzo delle Esposizioni, in Via Nazionale, è stata presentata la nuova guida in italiano dell’Albania: Conoscere l’Albania di Alfred ed Enkela Dalipi.

Sono intervenuti l'Ambasciatore d'Albania a Roma Neritan Ceka, lo scrittore Eraldo Affinati, gli autori Paolo Rago, Fredi ed Enkela Dalipi, nonchè il Presidente dell'Associazione Occhio Blu, Ambasciatore Mario Bova.

La guida ha fortemente interessato il folto pubblico per i suoi caratteri decisamente innovativi, che hanno illustrato efficacemente la straordinaria varietà e ricchezza del patrimonio culturale e paesaggistico dell'Albania (archeologia, architettura, urbanistica, pittura, musica polifonica, letteratura, cinema ecc.).

Il Presidente di "Occhio Blu" Mario Bova ha osservato come il volume, corredato di testi agili ed esaurienti, nonchè delle stupende foto di Roland Tasho e Alket Islami, sveli l'Albania quale uno dei bacini di turismo culturale più avvincenti del Mediterraneo.


Musica  teatro


Il 10 ottobre 2013 presso lo spazio AION di Roma è stato presentato lo spettacolo "Canti Orfici, dedicato a Dino Campana". I quattro componenti del gruppo  Αιών teatër, Marcel Lesko (voce e danza), Federico di Maio (percussioni e flauto), Robert Bisha (pianoforte), Magda Saba (danza e archetipi) hanno presentato un viaggio attraverso alcune delle poesie più significative dell’artista con suoni, voce, danza e maschere. Grazie alle raffinate sfumature della voce recitante, alle multiformi sonorità degli strumenti che vanno dalla semplicità dell’acqua ai ritmi frenetici delle percussioni, accompagnati dalla sapiente danza di Maschere Archetipi oniriche e danzanti, gli spettatori sono stati trasportati dal raccolto Spazio AION in una dimensione senza spazio, in un flusso al di là del tempo, attraverso stimoli visivi e sonori a volte inquietanti, mai banali, in un percorso in cui  "la vita e i versi del poeta divengono specchio del viaggio dell’umano".

Un’esperienza non consueta, che si desidera ripetere in cerca forse di  risposte alle tante  curiosità suscitate, sicuramente per gustare  un’ora di poesia.  
Oltre ad offrire  suoni ed immagini affascinanti,  lo spettacolo, che è il  risultato del lavoro comune di giovani  artisti albanesi ed italiani, ha lanciato un messaggio  forte sull’arricchimento reciproco che può venire dalla collaborazione tra culture diverse,  in ciò particolarmente in sintonia con gli obiettivi di Occhio Blu Anna Cenerini Bova.
E di questo ringraziamo.

Collaborazioni


Il 24 giugno 2013 abbiamo perfezionato un accordo di collaborazione scientifica con Unimed (Unione delle Università del Mediterraneo), un consorzio costituito da 85 atenei appartenenti a paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo. Unimed à nata del 1991 con l’obiettivo di valorizzare e conservare il patrimonio culturale, storico, dell’economia, dell’ambiente, della sanità, del turismo nonché delle nuove tecnologie, per contribuire così al processo di integrazione tra le rive del Mediterraneo. Questi sono gli obiettivi comuni tra le nostre due Istituzioni:

 
  • Stipulare specifici accordi di cooperazione con le Università della rete;

  • Predisporre progetti e prevedere la partecipazione a bandi di gara di rilevanza internazionale aventi come oggetto la promozione della cultura nell’area di riferimento;

  • Organizzare seminari tematici, eventi, workshop per la valorizzazione culturale dell’Albania e più in generale dell’area balcanica.

Convegni




Il giorno 11 giugno 2013 si è svolto nella Sala Randi del Comune di Forlì un Convegno dedicato alla figura dell’archeologo italiano Luigi Maria Ugolini. Furono le sue ricerche, iniziate nel 1924,  a portare alla luce i siti archeologici di Foinike e Butrinto, nel sud dell’Albania.
Al convegno ha preso parte anche la nostra Associazione, nella figura del Presidente Amb. Mario Bova.

Rapporti con altre Associazioni Culturali

Il giorno 8 giugno 2013 abbiamo stipulato
un Protocollo di intesa fra la nostra e altre Associazioni Culturali italo-albanesi:

  • Centro di Cultura Albanese (Milano e Torino)

  • L’altra sponda dell’Adriatico (Genova)

  • Forum delle Associazioni della Regione Emilia (Bologna)

  • Fratellanza - Vllaznia (Cuneo)

  • Skanderbeg (Parma)

  • Tutti insieme (Bologna)

Il coordinamento di questo Gruppo è stato affidato alla nostra Associazione e al nostro Presidente. Amb. Mario Bova.
Questa nuova dimensione apre prospettive straordinarie di collaborazione tra le Associazioni firmatarie dell’accordo e tra i nostri due Paesi.
Il 14 settembre si è svolta a Roma, presso l’Ambasciata d’Albania, una riunione per coordinare iniziative comuni su questi argomenti:

  • Insegnamento della lingua albanese ai bambini albanesi in Italia

  • Concorso: "Il personaggio dell’anno"  

  • Promozione dei film Anija di Roland Sejko e La nave dolce di Daniele Vicari

  • Concorso di poesia


Anche in questo settore culturale abbiamo promosso e condotto a buon fine progetti di collaborazione internazionale. Abbiano firmato un protocollo di intesa tra la nostra Associazione, l’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma e l’Università delle Arti di Tirana. Obiettivo di questa intesa è la formazione congiunta di giovani attori e la messa inscena di spettacoli teatrali che trasferiscano sulla scena momenti significativi della letteratura albanese contemporanea.

Immigrazione


Il giorno 19 marzo 2013 si è svolta a Roma la Conferenza sull’immigrazione, promossa dalla nostra Associazione, in collaborazione con l’Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e l’Ambasciata della Repubblica di Albania in Italia.
Vi hanno partecipato circa 100 persone. Ci sono state tre sessioni di lavoro nelle quali sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni albanesi e italiane.
L’attenzione si è concentrata soprattutto sull’immigrazione albanese in Italia.
La Conferenza è stata un’occasione istituire rapporti di più stretta collaborazione tra la nostra e le altre Associazioni culturali italo-albanesi.

Ambasciata Della Repubblica
Di Albania In Italia

Cinema


Il giorno 5 marzo 2013 è uscito a Roma il nuovo film del nostro socio, membro del Comitato Scientifico della nostra Associazione, Roland Sejko: Anija (La nave). Il film, inserito nella Selezione Ufficiale del 30° Torino Film Festival, è stato presentato in molte sale a Roma: Adriano, Alcazar, Eden, Greenwich, Jolly, Lux, Politecnico Fandango, Trevi e in altre città italiane. In occasione della proiezione all’Adriano, è stato presente il regista-autore, che ha illustrato le ricerche documentarie, la  genesi, i significati e il messaggio del film.
Il 10 maggio il film di Roland Sejko ha vinto il David di Donatello come Miglior Documentario.
Il David di Donatello è il premio che viene annualmente assegnato dall’Accademia del Cinema Italiano alle migliori opere. Partecipavano alla selezione per i documentari ben 86 film. È stato un riconoscimento per il valore storico, artistico, umano di un film che racconta l’epopea dell’immigrazione in Italia dall’Albania.

IL CONVIVIO DELL’OCCHIO BLU

L’Associazione ha varato un programma, curato dall’antropologo culturale Mauro Geraci, dal titolo il Convivio dell’Occhio Blu. Si tratta di periodici appuntamenti di dibattito su importanti personalità della cultura e della storia albanese, e  su questioni di cruciale rilevanza storico-sociale-culturale attinenti all'Albania.Nel primo incontro,  svoltosi  il 6 marzo presso  la Sala del Primaticcio della Società Dante Alighieri di Roma il Prof.   Gësim Qëndro  Storico dell’arte – Università Polis di Tirana. ternational School of Architecture and Urban Development Policies- ha illustrato ai numerosi ospiti IL SUR-REALISMO SOCIALISTA IN ALBANIA, Riflessione a distanza sugli sguardi, sulle arti, sui poteri. Gësim Qëndro si è soffermato in particolar modo sugli aspetti retorici e simbolici per i quali, durante gli anni del regime  socialista (1945-1991), l’arte pittorica, scultorea e rchitettonica del realismo è divenuta uno dei principali strumenti della propaganda ideologica, a come di affermazione della prospettiva morale e della particolare visione del mondo, paradossalmente surrealista, inseguita dalla dittatura albanese.

Il Convivio dell’ Occhio Blu continua nel mese di giugno proponendo  un incontro con  Visar Zhiti poeta, scrittore, saggista. Visar Zhiti presenterà il suo prossimo romanzo in lingua italiana " Il visionario e la donna proibita " (Rubbettino editore).

ASSEMBLEA ORDINARIA


Il 25 febbraio si è svolta l’assemblea dei Soci dell’Associazione "Occhio Blu –Anna Cenerini Bova" che ha approvato  il bilancio consuntivo dell’anno 2013 e il bilancio preventivo per l’anno 2014. Sono state aperte  elezioni suppletive per il consiglio direttivo e l’assemblea ha eletto Adele Budina alla carica di consigliere.

Il presidente ha illustrato brevemente le attività previste per il 2014 (www.occhiobluannacenerinibva.com) ed ha  invitato i presenti ad attivarsi per il rinnovo dei tesseramenti e per nuove iscrizioni.

Torna ai contenuti | Torna al menu