Organigramma

I soci sono le fondamenta dell’associazione ed il loro ruolo è regolato dallo statuto. I soci si impegnano a contribuire alla crescita di Occhio Blu-Anna Cenerini Bova partecipando alle assemblee, versando la quota associativa annuale, contribuendo attivamente al conseguimento delle finalità dell’associazione, attraverso il volontariato nei gruppi o negli organi associativi.

Sono Organi dell’Associazione:

  • l’Assemblea degli Associati;
  • il Consiglio Direttivo;
  • il Presidente, i Vicepresidenti ed il Tesoriere;
  • il Comitato Scientifico.

ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI

L’Assemblea deve essere convocata presso la sede dell’Associazione o in altro luogo, purché in Italia.

L’Assemblea Ordinaria degli Associati:

– nomina e revoca i componenti del Consiglio Direttivo, l’Organo di Controllo ed il Revisore Legale dei Conti, nei casi prescritti dalle vigenti disposizioni di legge;
– approva il bilancio di esercizio;
– delibera l’eventuale nomina degli associati onorari;
– delibera sulla responsabilità dei componenti degli organi associativi e promuove azione di responsabilità nei loro confronti;
– approva i regolamenti;
– delibera sulle decisioni del Consiglio Direttivo che procedono all’esclusione di un associato;
– delibera sugli altri oggetti ad essa attribuiti dalla Legge o dal presente Statuto.

L’Assemblea Ordinaria si riunisce almeno una volta all’anno, entro 120 (centoventi) giorni dalla chiusura dell’esercizio, per l’approvazione del bilancio associativo, e negli altri casi previsti dal presente Statuto e dalla Legge, su convocazione del Presidente del Consiglio Direttivo.
L’Assemblea è convocata mediante avviso, contenente l’indicazione del giorno, dell’ora, del luogo dell’adunanza, dell’eventuale data di seconda convocazione e l’elenco delle materie da discutere, da inviarsi ad ogni associato, almeno sette giorni prima della data fissata per l’Assemblea,  tre giorni prima in caso di urgenza, a mezzo e-mail all’indirizzo di posta elettronica, comunicato dal singolo associato nella domanda di ammissione o successivamente mediante comunicazione dallo stesso inviata all’Associazione.
L’Assemblea in seconda convocazione deve essere fissata in un giorno diverso rispetto a quello fissato per la prima convocazione.
L’assemblea delibera in prima convocazione con il voto favorevole della maggioranza (50% + 1) dei soci ed in seconda convocazione, da fissare in un giorno diverso rispetto a quello della prima convocazione, con il voto favorevole della maggioranza (50% + 1) dei presenti.

L’assemblea straordinaria, competente ad apportare le modifiche statutarie e lo scioglimento dell’associazione, delibera in prima convocazione con il voto favorevole dei due terzi dei soci ed in seconda convocazione con il voto favorevole dei due terzi dei presenti.

Ciascun associato esprime un solo voto.
Ciascun associato può farsi rappresentare in Assemblea da un altro associato mediante specifica delega scritta, apponibile anche in calce all’avviso di convocazione. Un associato può ricevere al massimo 3 (tre) deleghe.
Il voto si esercita in modo palese.

CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo è l’organo amministrativo dell’Associazione ed opera in attuazione delle volontà e degli indirizzi generali dell’Assemblea degli Associati
I componenti il Consiglio Direttivo sono scelti fra gli associati persone fisiche; durano in carica 3 (tre) esercizi, cioè fino all’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio del terzo esercizio successivo a quello nel corso del quale la nomina è stata effettuata. Essi sono rieleggibili.
Il consiglio può delegare specifiche competenze o la gestione di singole attività a uno o più soci.
La rappresentanza dell’associazione spetta al presidente del consiglio direttivo o per sua delega ai vicepresidenti.
La rappresentanza dell’associazione spetta altresì ai membri del comitato direttivo in base ad apposite deleghe per uno o più atti, adottate dal consiglio stesso.

Attuale composizione del Consiglio Direttivo:

  • Mario Bova, Presidente
  • Blerina Suta, Vicepresidente
  • Milena Buttò, Tesoriere
  • Rovena Sakja Godo
  • Marco Mingolla
  • Maria Teresa Morelli
  • Marco Visconti

COMITATO SCIENTIFICO

Il Consiglio Direttivo può nominare un Comitato Scientifico, privo di rilevanza esterna, che svolge funzioni consultive e di proposta per il Consiglio Direttivo, assistendo quest’ultimo, su richiesta del medesimo, con pareri non vincolanti esclusivamente di natura tecnica, giuridica e scientifica.

Attuale composizione del Comitato Scientifico:

  • Franco Altimari
  • Michele Brondino
  • Eugenio Campo
  • Simonetta Ceglie
  • Eliza Ҫoba
  • Biagio Di Bilio 
  • Mauro Geraci
  • Oliviero La Stella
  • Matteo Mandalà
  • Aldo Marino
  • Aldo Morace
  • Paolo Rago
  • Roland Sejko
  • Aldo Renato Terrusi

L’associazione è amministrata da un consiglio direttivo composto da membri, i quali devono essere soci (fondatori, ordinari o sostenitori). Il consiglio direttivo, che dura in carica tre anni, è eletto dall’assemblea generale dei soci prevista dall’art. 10 dello statuto. Se non vi provvede l’assemblea, il consiglio nomina fra i suoi membri un presidente e due vicepresidenti.
Il consiglio direttivo ha tutti i poteri di amministrazione e di gestione dell’associazione ed è pertanto di sua competenza ogni atto dispositivo del patrimonio dell’associazione stessa.
Il consiglio può delegare specifiche competenze o la gestione di singole attività a uno o più soci.
La rappresentanza dell’associazione spetta al presidente del consiglio direttivo o per sua delega ai vicepresidenti.
La rappresentanza dell’associazione spetta altresì ai membri del comitato direttivo in base ad apposite deleghe per uno o più atti, adottate dal consiglio stesso.

STORIA

L’ Associazione culturale “Occhio Blu” è stata istituita nell’ottobre 2000, su iniziativa di Anna Cenerini Bova, coadiuvata da Giovanna Coletto Petta, Serena Luciani, Luciana Nardelli ed Eugenio Scalambrino.
L’obiettivo dei fondatori  era quello di diffondere in Italia la cultura albanese, come sviluppatasi, nei suoi variegati aspetti, in oltre 2500 anni di storia.E questo in un periodo in cui, a seguito delle vicende drammatiche legate al crollo del regime comunista, l’immagine dell’Albania  evocava in Italia giudizi carichi di pregiudizi.

Nel corso degli anni dal 2000 al 2022 decine di volontari italiani ed albanesi hanno cooperato e si sono avvicendati nell’organizzare le attività dell’Associazione per il perseguimento degli scopi istituzionali.
Dalla fondazione ad oggi oltre  50 eventi sono stati realizzati in tutti i campi della cultura albanese, dalla  letteratura, al cinema, dalla pittura  alla musica , all’archeologia. al turismo culturale, alla storia.

In seguito alla scomparsa della sua fondatrice nella primavera del 2011, l’ Associazione è stata nominata  “Occhio Blu Anna Cenerini Bova” per decisione dei soci che hanno voluto renderle omaggio.

A partire dal 2021, l’Associazione ha allargato la propria competenza a tutta la cultura balcanica, impegnandosi a favorirne la conoscenza in Italia nella prospettiva della piena integrazione europea dei Paesi balcanici. Tale revisione di obiettivi ha avuto ad oggi particolarmente successo in campo cinematografico , con la fondazione di un Balkan Film Festival, giunto nel 2022 alla sua V edizione.

Il nome dell’associazione deriva da una località affascinante e unica nel suo genere nel sud dell’Albania dove si trova una sorgente particolarmente profonda e ricca d’acqua il cui nome, Syri i Kalter (Occhio Blu), è dovuto sia al colore sorprendentemente intenso, narra che il lago sia stato formato dalle lacrime di pentimento di un drago dopo aver fatto strage di giovani vittime. Il logo dell’associazione, ideato dal pittore albanese Klement Zoraqi, rappresenta proprio l’occhio del drago.

Leggi la storia completa.

SYRI BLU Anna Cenerini Bova

A Tirana è attiva l’associazione gemella “Syri Blu Anna Cenerini Bova” della quale è presidente Besim Petrela. L’associazione gemella costituisce un valido legame tra il gruppo di soci italiani e quello di albanesi. Nello spirito di collaborazione e condivisione di esperienze che le caratterizza, le due associazioni rendono reciprocamente accessibili tutte le informazioni utili e collaborano fattivamente per il reperimento di fondi e per l’individuazione di risorse umane necessarie alla realizzazione dei progetti sia in Italia che in Albania.

DICHIARAZIONE DI INTENTI

Occhio Blu-Anna Cenerini Bova si finanzia unicamente con le quote associative e servendosi delle risorse umane volontarie. Per il fabbisogno residuo ci si è rivolti alle differenti reti relazionali gravitanti attorno ai soci che si sono rivelate utili per realizzare i programmi mettendo a disposizione locali e risorse umane.
L’associazione redige il bilancio sociale ogni anno, documento di trasparenza e rendicontazione per eccellenza.